Image Alt

occupazioni Tag

Liberato stabile viale delle Province. Assegnati di 141 appartamenti: vittoria delle famiglie e del movimento per la casa. Oggi è stato liberato il palazzo di viale delle Province occupato nel 2012 da centinaia di famiglie insieme ai movimenti di lotta per la casa. Grazie alla lotta di queste famiglie attraverso l'impegno del dipartimento politiche abitative del Comune di Roma e dell'Ater sono stati assegnati 141 alloggi per 148 nuclei familiari. È un risultato storico che segue alla quanto avvenuto per il palazzo di Valle Fiorita a

La Giunta Capitolina ponga fine all’incontrollato potere del Prefetto. Questa mattina, su ordine del Prefetto - Matteo Piantedosi -, si sta svolgendo una imponente operazione di polizia presso l’ex Fabbrica della Penicillina, già sgomberata nel dicembre del 2018. Oggi, come allora, sono presenti in questo edificio fatiscente centinaia di invisibili, costretti a vivere tra infestazioni di topi, blatte, rifiuti tossici ed amianto. Uomini e donne che hanno ripopolato l’ex Fabbrica dopo essere stati sgomberati dai piccoli accampamenti informali del territorio ed essere stati abbandonati per

Sgombero Via Tallone: chiediamo soluzioni Stamattina, mentre presentavamo il Rapporto “Dalla Strada alla Casa” presso la V Commissione Politiche Sociali del Comune di Roma, ci è arrivata la notizia dello sgombero dell’accampamento informale di Via Tallone. Ci siamo subito recati insieme a MSF presso l’occupazione di via Tallone dove vivevano circa 80 persone, per la maggior parte migranti fuoriusciti dai circuiti dell’accoglienza e/o precedentemente sgomberati da altri accampamenti della zona. Conosciamo bene lo stabile perché abbiamo attivo un lavoro di assistenza socio-legale delle persone presenti in

La nostra città vive una storica condizione di emergenza abitativa che si è notevolmente aggravata con la situazione sociale scaturita dal covid e ad oggi, per via dello sblocco degli sfratti, ci sono almeno 4000 famiglie che rischiano di perdere casa. Il Prefetto Piantedosi non sembra per nulla intenzionato a fermarli. Inoltre nelle ultime settimane è stata resa pubblica la notizia che tre nuove occupazioni abitative, ovvero Torrevecchia, Metropoliz e Spintime, saranno a breve sgomberate e con esse ci saranno centinaia di famiglie a cui servirà

Oggi eravamo centinaia di persone all'assemblea davanti all'occupazione di via del Caravaggio su cui pende l’ennesimo sgombero annunciato dal Prefetto Piantedosi. Centinaia di famiglie vivono da anni in questo stabile, sottratto alla speculazione edilizia della famiglia Armellini. In questi giorni stanno sostenendo una difficile trattativa con Ater, Regione Lazio e Comune di Roma, affinché l'uscita da questo posto coincida con l'assegnazione di una casa popolare. Noi siamo al loro fianco perché la casa è un diritto universale. Basta sgomberi. Esigiamo soluzioni degne.

Da poco tempo si è insediato il nuovo Prefetto di Roma, Matteo Piantadosi, tra le priorità individuate nel suo primo intervento vi è quello di tornare ad applicare gli sgomberi previsti dal piano prefettizio. Infatti secondo il nuovo rappresentante del Ministero dell’Interno “La proprietà privata è sacra” anche prima del diritto all’abitare delle persone. E' cambiato il governo ed ora il prefetto ma i proclami restano sempre gli stessi, la famosa lista di immobili da sgomberare partorita dalla precedente Prefetta Pantalone non è stata modificata