fbpx
Image Alt

Giugno 2021

Secondo il Signor Guido Barilla i giovani devono rinunciare ai sussidi e mettersi in gioco nel mercato del lavoro. Ci mancava solo lui, l'ennesima voce di un Milionario imprenditore che dirige l'impresa regalatagli dalla famiglia all'attacco dei giovani e del reddito di cittadinanza. Caro Barilla, rinunciare ai sussidi vuol dire oggi condannarsi alla disoccupazione, in un anno che ha visto perdere un milione di posti di lavoro e che arriva dopo troppi anni di salari da fame per ore e ore lavoro in cui i giovani

Ieri è stato anche l'ultimo giorno di attività per "Fuoriclasse": il doposcuola popolare che quest'anno ha aiutato più di 50 bambini e bambine nella gestione dei compiti. Di settimana in settimana abbiamo conosciuto meglio le studentesse e gli studenti che aiutiamo insieme a Sparwasser e abbiamo appurato che spesso il loro unico supporto allo studio da remoto è un cellulare Non è semplice studiare senza i mezzi appropriati, dove abbiamo potuto siamo intervenuti anche con la donazione di oltre 100 PC o tablet per facilitare l’accesso

Oggi eravamo centinaia di persone all'assemblea davanti all'occupazione di via del Caravaggio su cui pende l’ennesimo sgombero annunciato dal Prefetto Piantedosi. Centinaia di famiglie vivono da anni in questo stabile, sottratto alla speculazione edilizia della famiglia Armellini. In questi giorni stanno sostenendo una difficile trattativa con Ater, Regione Lazio e Comune di Roma, affinché l'uscita da questo posto coincida con l'assegnazione di una casa popolare. Noi siamo al loro fianco perché la casa è un diritto universale. Basta sgomberi. Esigiamo soluzioni degne.

Esprimiamo piena solidarietà a Tiziana Ronzio, la presidente dell’associazione TorPiùBella, che ieri è stata aggredita sotto casa dai Moccia, nota famiglia della criminalità organizzata romana. Non è la prima aggressione che subisce Tiziana, abbiamo assistito a due di questi vergognosi episodi. Minacce e intimidazioni si sono fatte talmente frequenti che per un periodo ha ottenuto l'assegnazione di una scorta, protezione che le è stata inspiegabilmente tolta il 2 maggio. Il lavoro di TorPiùBella è preziosissimo in uno dei quartieri più complessi di questa enorme città piena

Qualche settimana fa blindati e camionette si sono presentati all'alba presso l'occupazione abitativa di Vallefiorita per identificare le centinaia di famiglie che vivono dentro quello stabile. Un "censimento", come è stato presentato dalla Questura, che per le modalità ha tutto il sapore di un avvertimento di sgombero. Sono migliaia invece gli indiani della comunità sikh che frequentano il tempio della Massimina. Sono braccianti impiegati nei campi della campagna romana, troppo spesso in condizioni di sfruttamento lavorativo, e per questo seguiti e sindacalizzati dalla Flai-cgil. Si tratta

Da settimane imperversa il solito dibattito estivo circa la mancanza di manodopera per i lavori stagionali, in particolare nei settori della ristorazione e dell'Agricoltura. Secondo una fitta schiera di imprenditori ed esponenti politici sarebbe tutta colpa del reddito di cittadinanza. Questa misura presenta molti limiti, ed in passato non abbiamo lesinato critiche perchè ad esempio andrebbe esteso a chiunque, a prescindere da quanto si risiede in Italia, va reso uno strumento individuale e non per nucleo familiare ed allargato notevolmente l'importo economico del contributo assegnato

Francesca Coin, sociologa 28 maggio 2021 FacebookTwitterEmailPrint C’è una misura in Italia che non gode di buona reputazione: il reddito di cittadinanza, il sostegno introdotto nel 2019 per contrastare la povertà e facilitare il reinserimento lavorativo di chi ne fa domanda. Da varie settimane le pagine di cronaca si soffermano in modo insistente sui suoi limiti. Quello più evidenziato è che tra le persone che lo percepiscono (in media 584 euro al mese) ci sarebbero anche dei “furbetti”, che hanno incassato i soldi ma in realtà, secondo la stampa,

NONNA ROMA COMPIE 4 ANNI E sono quattro. I primi pacchi, quattro anni fa, li consegnavamo con il cuore in gola e la paura di sbagliare, oggi i nuclei familiari che seguiamo sono diventati oltre 1000 e la nostra sfida è costruire percorsi di emancipazione dal bisogno. Sono stati anni straordinari, per le soddisfazioni e per la difficoltà. Mai avremmo pensato di dover affrontare il Covid, una crisi sanitaria, economica e sociale che ha fatto esplodere le disuguaglianze del sistema in cui viviamo. Le richieste di solidarietà

Con questa lettera vogliamo rivolgerci direttamente al Prefetto di Roma, Matteo Piantedosi. In un recentissimo incontro, l’abbiamo sentita affermare che "l'uso della forza pubblica è una sconfitta", facendo riferimento a come affrontare l’emergenza abitativa e la ricerca di soluzioni per i diversi stabili occupati in città. L'abbiamo presa sul serio, soprattutto di fronte alla delicata situazione di viale del Caravaggio, dove da tempo si sta cercando una soluzione che tuttavia appare ancora lontana a causa delle rigidità istituzionali e della pressione della proprietà. Quello

Il progetto Device4All nasce dalla collaborazione tra Rimuovendo gli Ostacoli, Nonna Roma e Informatici Senza Frontiere e ha l’obiettivo di recuperare, rigenerare e redistribuire dispositivi informatici a chi ne ha bisogno, al fine di contrastare il digital divide e le disuguaglianze socio-economiche che ne derivano. Le due associazioni Rimuovendo gli Ostacoli e Informatici Senza Frontiere si occupano della raccolta dei dispositivi e della loro rigenerazione, mentre Nonna Roma ha il compito di individuare i bene   ficiari. Da maggio 2021 il Municipio Roma III Montesacro ha

a

What You Need to Know About VoteStart

The perfect way to get a head start in your upcoming political campaign.

 
2976 Washington St
San Francisco, CA 94115
 

Seguici

Chip in now, every dollar helps in the crtical final moments of this campaign.

Fiona Anderwood