Image Alt

questioni sociali Tag

Il 19 dicembre è una data importante nella vita di molte persone e per la città di Roma nel suo complesso. Finalmente è operativa la deroga all’articolo 5 del decreto Renzi Lupi, che dal 2014 impedisce l’esercizio del diritto alla residenza per chi vive in immobili occupati. Alla fine di un lungo percorso amministrativo - iniziato con la mozione approvata in consiglio comunale il 7 giugno, proseguito con l’emanazione della direttiva n. 1/2022 a firma del sindaco Gualtieri il 4 novembre e concluso con

De.Co.Re. arriva alla sua seconda edizione. Dopo la prima Summer School, Nonna Roma torna in versione invernale per parlare di Reddito di Cittadinanza. Perché parlare di Reddito di Cittadinanza? Lo strumento è sotto forte attacco da parte dell’attuale Governo che ne prospetta l’abolizione nel 2024 e nell’immediato una riforma che ridurrà il numero delle persone beneficiarie. Il Governo vuole eliminare una misura che si è rivelata indispensabile per il supporto economico alle persone in condizione di povertà. Una misura che invece andrebbe difesa e riformata per renderla

Sabato 22 ottobre 2022 - Ore 14.00 Parco degli Acquedotti - Targa Stefano Cucchi (ingresso Via Lemonia angolo Viale Appio Claudio) È tempo di un nuovo slancio. Senza indugi, con la schiena dritta dalla parte dei diritti. Solido, forte perché unisce la partecipazione e i contributi attivi di chi lotta quotidianamente contro le disuguaglianze, tutte. Orgoglioso e con la testa alta, per non lasciarci piegare dal tallone di ferro dell’indifferenza e dello strapotere. Aperto, visionario, perché capace di vedere in modo chiaro e possibile una società migliore. Consapevole, perché questi otto

Banca delle Visite e Nonna Roma, nuovo Amico Point: quando la sinergia nel terzo settore diventa aiuto concreto nell’assistenza sanitaria ai più fragili Banca delle visite, circuito solidale attivo dal 2017, nato per favorire il diritto alla Salute e pari accesso alle cure mediche per tutti, si occupa di donare prestazioni mediche solidali su tutto il territorio nazionale per aiutare chi non può permettersi una visita medica privata e deve curarsi in tempi ristretti rispetto alle disponibilità del Servizio Sanitario Nazionale, anche grazie alla segnalazione

Dal 2014 chi occupa un immobile non ha più diritto a registrare la residenza nel luogo in cui vive; ad allacciarsi ai pubblici servizi (acqua, luce, gas); ad entrare in graduatoria per ottenere un alloggio popolare. Queste, infatti, sono le vergognose disposizioni previste nell’art.5 della legge n.80/2014 (nota come Piano Casa Renzi-Lupi) che ha comportato, come diretta conseguenza, l’aver acuito le situazioni di marginalità sociale di chi già si trovava in una situazione di precarietà. Nel tempo, questa norma è diventata un elemento di discriminazione

Il consiglio comunale di Roma ha approvato il 7 giugno 2022 una mozione che impegna il sindaco e gli assessori a derogare all’articolo 5 del decreto Renzi-Lupi - che esclude dalla residenza chi vive all'interno di stabili occupati - e a chiedere al legislatore la «modifica» dello stesso. Si tratta di una prima vittoria, parziale ma importante. Il consiglio comunale ha riconosciuto l’urgenza di garantire la residenza e i diritti associati alle persone che, in ragione della propria condizione economica, vivono all’interno di stabili e

Bene l'approvazione del Municipio I sulla mozione per il superamento dell'articolo 5 del Decreto Lupi. Il Sindaco ora applichi la deroga generalizzata. Apprendiamo che è stata appena approvata da Consiglio del Municipio Roma 1 una mozione a firma dei consiglieri Auer, Santoloce, Pollicita e Paluello che chiede il superamento dell' articolo 5 del decreto lupi. Esprimiamo soddisfazione per questa passaggio visto che, il testo approvato, ricalca alcune delle proposte contenute nelle mozioni che abbiamo rivolto a tutte le forze politiche in questi giorni appunto sul tema

La condizione di povertà non è solo una questione economica ma anche abitativa, sanitaria, educativa. Ci sono tante storie, migliaia. Quella che raccontiamo è solo un piccolo pezzo di vita nella grande capitale. Una piccola storia, tra tante. Qualche settimana fa si è rivolta a nostri sportelli Domenica, una signora di 45 anni che vive nei pressi di Tor Bella Monaca. Lì svolgiamo le nostre attività di supporto per problemi legali/sociali e di distribuzione dei pacchi alimentari a persone in difficoltà economica, insieme e nella

Il sindacato dell'agroindustria continua ad aiutare chi aiuta. Non un banco alimentare qualsiasi, ma una realtà che da cinque anni sta vicino a chi è più in difficoltà per contrastare la povertà e le disuguaglianze nel segno di quel mutualismo che per Nonna Roma è una regola di vita. Se le nonne non lasciano soli i ragazzi (“ma non magni bello de nonna?”), gli attivisti di Nonna Roma non vogliono essere da meno. La Flai Cgil vuole dare una mano a questo vero e proprio

Nonna Roma: servono interventi strutturali su accoglienza, residenza e regolamento di polizia urbana. È stato presentato stamattina presso la Città dell'Altra Economia "Dalla strada alla casa. Un rapporto sui senza dimora a Roma" promosso dall'associazione Nonna Roma alla presenza dell'Assessora alle Politiche Sociali Barbara Funari, della Presidente della Commissione Politiche Sociali Nella Converti, della Consigliera Regionale Marta Bonafoni, dell'Assessora alle Politiche Scolastiche e al Lavoro Claudia Pratelli, dei consiglieri comunali Paolo Ciani e Giovanni Caudo, di tante e tanti amministratori dei Municipi della città e