Image Alt

povertà Tag

Secondo uno studio di Unimprese sono quasi 11 milioni gli italiani a rischio povertà, di cui 4 milioni disoccupati e 7 milioni gli occupati ma in situazioni instabili o economicamente deboli. Anche questo studio conferma che il numero degli italiani che non ce la fa quindi, in piena emergenza Covid, è assai vasta e in crescita. Questi numeri evidenziano la presenza di un altro fenomeno: quello di milioni di persone che non riescono a vivere del proprio lavoro per via di salari troppo bassi o

Questa mattina è stato reso pubblico che la precedente giunta del VII municipio ha previsto di impiegare a titolo gratuito percettori/rici del reddito di cittadinanza nella manutenzione del verde, dell’arredo urbano e degli spazi pubblici. Indubbiamente le strade e gli spazi verdi di questa città necessitano di maggiore pulizia e cura ma questa deve passare attraverso un risanamento di Ama e nuove assunzioni, con regolari contratti e una paga dignitosa. Il reddito di cittadinanza non può essere sostitutivo del salario perché dovrebbe essere uno strumento

Sono passati 3 mesi dall'inaugurazione del progetto "Nonna Roma Social Market" promosso insieme ad Arci Roma e finanziato dal bando Comunità Solidali della Regione Lazio. Abbiamo aiutato circa 100 famiglie che oggi non prendono più un pacco preconfezionato, ma fanno la spesa, scegliendo tra prodotti alimentari, per l'igiene personale e la casa, nonché frutta e verdura. Finora il bilancio è più che positivo e vorremmo estendere, nei prossimi mesi, il progetto dell'emporio a tante altre famiglie e sperimentarlo in tanti altri luoghi della città. È una pratica

Francesca Coin, sociologa 28 maggio 2021 FacebookTwitterEmailPrint C’è una misura in Italia che non gode di buona reputazione: il reddito di cittadinanza, il sostegno introdotto nel 2019 per contrastare la povertà e facilitare il reinserimento lavorativo di chi ne fa domanda. Da varie settimane le pagine di cronaca si soffermano in modo insistente sui suoi limiti. Quello più evidenziato è che tra le persone che lo percepiscono (in media 584 euro al mese) ci sarebbero anche dei “furbetti”, che hanno incassato i soldi ma in realtà, secondo la stampa,

Anche oggi parliamo della strada e di chi ci vive perché non ha, o non vuole, altre alternative. Lo facciamo ricordando Modesta Valenti a cui è intitolata la via con cui si danno a Roma le residenze fittizie a chi si trova senza casa o documenti e oggi, a lei è stata intitolata una panchina, voluta dalle associazioni di taxisti impegnati contro la discriminazione e le assenze di diritto e di tutele per le persone più fragili. Ringraziamo l'VIII Municipio e le associazioni “Tassiste di

Oggi è la Giornata Mondiale per l'Eliminazione della Povertà.  Ma quanto è vicina l’eliminazione della povertà in un mondo in cui l’1% più ricco detiene oltre il doppio della ricchezza posseduta da circa sette miliardi di persone? Secondo stime dell’Oxfam, oggi nel mondo mezzo miliardo di persone rischiano di precipitare sotto la soglia della povertà estrema. Se guardiamo all’Italia,  il 10% più ricco possiede più di 6 volte la ricchezza del 50% più povero. La pandemia ha accentuato i problemi della marginalizzazione sociale già esistenti nell’Italia