Chi siamo

Nonna Roma nasce da un gruppo di ragazzi e ragazze nel 2017 che organizzano un banco alimentare

Chi siamo

Nell’immaginario collettivo di Roma, la nonna è quella figura un po’ burbera, ma sempre pronta ad accoglierti quando hai bisogno di sentirti a casa. La nonna si prende cura di te senza troppe domande, se non non un classico: “fijo mio come te sei ridotto! ma non magni bello de nonna?

Il 31 maggio 2017 all’interno del circolo Arci Sparwasser, e sostenuta da un folto gruppo di ragazzi e ragazze, nasce l’idea di realizzare un banco del mutuo soccorso con l’intento di provare a fornire risposte materiali alle condizioni precarie in cui vivono migliaia di persone nella nostra città. Il progetto, fortemente sostenuto dal Comitato Arci di Roma e dalla Cgil di Roma e del Lazio, si pone l’obiettivo di contrastare la povertà e le disuguaglianze economiche e sociali. L’abbiamo chiamato “ Nonna Roma ”, poiché nell’immaginario collettivo la nonna è quella figura che dispensa solidarietà e sostegno e rappresenta sempre più spesso un pezzo di welfare individuale e sociale indispensabile, che oggi manca a molti , ma che non spetta alle nonne colmare.

Nonna Roma ha un focus specifico sull’ alimentazione e i problemi legati all’accesso ai beni di prima necessità , pertanto si struttura in primo luogo come banco alimentare di mutuo soccorso a finalità perequativa, raccogliendo e distribuendo generi alimentari e prodotti per l’igiene personale alle famiglie in condizioni di povertà assoluta o relativa. Partendo dal cibo come punto di accesso e di intercettazione del bisogno della comunità, l’associazione ha attivato una rete di servizi intorno alla persona, per permettere agli utenti di uscire da una condizione di disagio e marginalità economica e sociale .

A tal fine è stato attivato uno sportello di consulenza legale che si occupa principalmente del tema abitativo e del diritto alla casa, seguendo gratuitamente le pratiche di sfratto delle famiglie e facendo da tramite tra privati e istituzioni. L’assistenza legale gratuita si estende anche alla risoluzione di altre problematiche legali e stragiudiziali: in collaborazione con i servizi Caf e Inca Cgil sono offerte assistenze previdenziali e disbrigo di pratiche burocratiche.

L’associazione organizza, inoltre, numerose attività ludico-ricreative e e culturali durante il corso dell’anno, come la tombolata natalizia, la sfilata di carnevale, il torneo di calcio popolare e il “Cinemaperto”, una rassegna itinerante di proiezioni cinematografiche. È infatti convincimento associativo che la povertà vada contrastata sviluppando anche occasioni di socialità tra le persone che tendono talvolta a produrre su loro stessi e sulle proprie famiglie quel tipico isolamento sociale che colpisce le persone ed i nuclei familiari in disagio economico. Infine l’associazione si occupa attivamente di povertà educativa e dispersione scolastica e a tal fine organizza ogni anno: l’iniziativa “Matita sospesa” per la raccolta e distribuzione di materiale scolastico, e “Fuoriclasse” , progetto di doposcuola popolare per bambini e ragazzi dalle scuole primarie alle medie superiori.

L’obiettivo dell’associazione non è solo quello di erogare servizi, ma di coinvolgere gradualmente gli assistiti nella definizione degli obiettivi, nella condivisione delle pratiche e nell’attivazione di progetti di inserimento sociale e lavorativo. Nel 2018 ha avviato un esperimento di inclusione lavorativa attraverso la strumento dell’impresa sociale, al fine di offrire un percorso che non fosse soltanto “professionalizzante”, ma basato su un’idea di formazione più ampia, rivolta allo sviluppo culturale ed umano.

Il banco alimentare ha iniziato a operare nel V Municipio, con base al Pigneto e a Villa Gordiani, ma nel corso del 2019 ha esteso il suo intervento ad altre zone dell’area metropolitana di Roma: nel I Municipio (quartiere Testaccio), nel IV municipio (quartieri Pietralata e Casal Bruciato), nel III Municipio (quartiere Tufello) e, in modalità itinerante, presso alcuni comuni della zona dei Castelli Romani, con base a Ciampino. L’associazione collabora attivamente con gli Assessorati e i Servizi Sociali dei Municipi in cui opera, nella convinzione che la relazione di sussidiarietà tra associazioni e soggetti istituzionali non possa che migliorare la qualità dei servizi offerti ai cittadini. Nonna Roma si pone come elemento necessario all’abbattimento dell’esclusione sociale attraverso la costituzione di una esperienza solidale e partecipativa. Vogliamo fare rete e coalizione con altre esperienze che fanno del mutualismo un punto decisivo del loro agire, uno strumento sempre più necessario per resistere al presente, ed individuare nella società i nodi intorno ai quali si può sconfiggere la logica della competizione e sostituirla con quella della cooperazione, ma anche una condizione imprescindibile per poter sperare in un futuro migliore.

a

What You Need to Know About VoteStart

The perfect way to get a head start in your upcoming political campaign.

 
2976 Washington St
San Francisco, CA 94115
 

Seguici

Chip in now, every dollar helps in the crtical final moments of this campaign.

Fiona Anderwood