Image Alt

Nonna Roma

CHIEDIAMO RITIRO PIANO SGOMBERI. EMERGENZA ABITATIVA VA GESTITA DAL COMUNE E NON DAL PREFETTO

NONNA ROMA: CHIEDIAMO RITIRO PIANO SGOMBERI. EMERGENZA ABITATIVA VA GESTITA DAL COMUNE E NON DAL PREFETTO

È stata appena pubblicata una nuova lista degli sgomberi da parte del prefetto di Roma Matteo Piantedosi. Sono 29 occupazioni abitative e non solo in cui vivono diverse migliaia di famiglie che non hanno alternativa abitative.

In una città con 200mila persone in una situazione di disagio abitativo, 16mila senza dimora e soprattutto con una lista d’attesa di 13mila nuclei che attendono un alloggio pubblico è decisamente inaccettabile la volontà del Prefetto Piantedosi di procedere con sfratti e sgomberi che manderebbero per strada decine di migliaia di persone. Non sarà l’inserimento in questa lista dello spazio dei neofascisti di Casapound di via Napoleone a farci cambiare idea su questo assurdo piano.

Auspichiamo dal Sindaco Gualtieri e dall’Assessore Zevi che si apra un confronto con associazioni, sindacati degli inquilini e movimenti teso a scongiurare questa vera e propria catastrofe umanitaria che emerge dal piano prefettizio. L’emergenza abitativa in questa città non può essere trattata come una mera questione di ordine pubblico e non può essere gestita dalla Prefettura. Occorre invece un piano strutturale per l’abitare attraverso il recupero degli immobili sfitti e un massiccio investimento sull’edilizia residenziale pubblica.

Noi saremo a fianco delle migliaia di famiglie che rischiano di trovarsi per strada.