Image Alt

Nonna Roma

Bonus 200 euro

Il Governo attraverso il cd Decreto Aiuti ha previsto un bonus di 200 euro una tantum per lavoratori dipendenti, pensionati, disoccupati, percettori di reddito di cittadinanza, colf, stagionali, co.co.co. e liberi professionisti con un reddito al di sotto dei 35.000 euro o in possesso di specifici requisiti.

Requisiti:

* Lavoratori dipendenti, a condizione che la retribuzione imponibile, parametrata su base mensile per tredici mensilità, non ecceda l’importo di 2.692 euro.
* Per i pensionati, essere titolari residenti in Italia di trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria, di pensione o assegno sociale, di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché di trattamenti di accompagnamento alla pensione, con decorrenza entro il 30 giugno 2022. In questo caso il requisito è un reddito personale 2021 assoggettabile a IRPEF (al netto dei contributi previdenziali e assistenziali) non superiore a 35mila euro.
* Per i disoccupati, aver percepito per il mese di giugno 2022 le prestazioni di NASpI, DIS-COLL e disoccupazione agricola.
* Per i lavoratrici e lavoratori domestici, avere in essere uno o più rapporti di lavoro alla data del 18 maggio 2022. Non è previsto un limite di reddito per accedere.
* Per i titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa (co.co.co.):
1. avere contratti attivi alla data del 18 maggio 2022;
2. essere iscritti alla Gestione separata e non essere iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie;
3. avere un reddito derivante dai rapporti di lavoro non superiore a 35.000 euro nel 2021.
* Per lavoratori intermittenti:
1. aver svolto prestazioni per almeno 50 giornate;
2. avere un reddito derivante dai rapporti indicati non superiore a 35.000 euro per il 2021.
* Per le lavoratrici e i lavoratori dello spettacolo:
1. essere iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo;
2. aver versato almeno 50 contributi giornalieri;
3. avere un reddito derivante dai rapporti indicati non superiore a 35.000 euro per il 2021.
* Per i lavoratori autonomi, privi di partita IVA, non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie:
1. essere stati titolari di contratti autonomi occasionali riconducibili alle disposizioni di cui all’articolo 2222 del codice civile (contratto d’opera);
2. per il 2021 deve risultare l’accredito di almeno un contributo mensile;
3. essere già iscritti alla Gestione Separata alla data del 18 maggio.
* Per i lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali, dello spettacolo e dello sport, essere stati già beneficiari dell’indennità per l’emergenza Covid del Decreto Sostegni bis.
* Per gli incaricati alle vendite a domicilio:
1. avere un reddito nell’anno 2021 derivante dalle attività di vendita a domicilio superiore a 5.000 euro;
2. essere titolari di partita IVA attiva;
3. essere iscritti alla Gestione separata alla data del 18 maggi

Come richiedere il bonus:

Per i dipendenti privati è il datore di lavoro a riconoscere il bonus dopo che il lavoratore avrà rilasciato una dichiarazione in cui attesta di non aver diritto al bonus in altri modi perché percettore di pensione o reddito di cittadinanza, oltre a non percepirlo tramite un altro datore di lavoro.
Per i dipendenti pubblici e i pensionati l’erogazione del bonus 200 euro è automatico.

Rivolgiti al tuo datore di lavoro o al tuo caf/patronato, o allo Sportello di Mutuo Soccorso di Nonna Roma per sapere se ne hai diritto. Ci trovi qui: https://nonnaroma.it/sportelli

 

Più info sul BONUS 200 in questo articolo di FanPage.

Sul sito dell’Inps è possibile richiedere il bonus 200 euro anche per autonomi, Cococo, stagionali, lavoratori a tempo determinato e intermittenti. C’è anche il calendario dei pagamenti.